Il consumo di zafferano

Notizie utili sul consumo del prodotto in Italia e all'estero

In Italia, la regione più consumatrice di zafferano è l’Italia nord-occidentale (Lombardia, Piemonte, Liguria e Valle D’Aosta) che consuma il 50% delle vendite del mercato. Rispetto all’analisi del consumo di zafferano in Italia, è proprio quest'area che manifesta la crescita più importante e che rappresenta il 50% circa delle vendite del mercato. Il livello di presenza del prodotto nei punti vendita è stabile, fatta eccezione per l’Italia meridionale, dove si osserva una riduzione annua del numero di punti vendita del prodotto: infatti, essendo tale flessione calcolata in percentuale, deriva dal numero di nuovi punti vendita nell’Italia meridionale, più elevato rispetto al resto d’Italia.

In Spagna, la regione più consumatrice di zafferano è nella zona nord-est, in Galicia, Asturias e León. Questo dato può sembrare strano se si prende in considerazione il fatto che l’uso dello zafferano sia associato più a piatti tipicamente mediterranei come la “la paella”.

In Grecia, la regione più consumatrice è la città di Atene, nell’anno 2005 la percentuale di vendite ad Atene fu del 59%.

Fonte: Il Libro Bianco dello Zafferano

.